Noi siamo qui

Noi siamo qui.

Camminiamo in questa terra dai confini effimeri

anime smarrite che osservano l’esterno, perdendo il proprio interno

come gatti viviamo nel mondo di mezzo

non siamo angeli e non siamo spiriti

siamo ibridi curiosi e stanchi

addormentati nei boschi della conoscenza

mentre il macrocosmo non fa rumore

il dolore vive nelle basse frequenze del microcosmo

Nasce ancora la luce, la speranza

scintillio celeste che tutto muove e non fa morire

sopra le nuvole esiste il mare delle acque akashiche

sotto il fuoco brucia per chi dovrà bruciare

e nulla sarà lasciata al caso nell’ordine naturale del meccanismo universale.

Può far male….

Come puoi spiegare il tuo sentire
se non vibra dentro le anime di questa terra
troppo ingarbugliate nella pochezza di un’ esistenza regalata al vuoto
persone perse nella vita vissuta di soli respiri.
Non può bastare aprire gli occhi e guardare senza osservare..
i cambiamenti avvenuti sono profondi e noi, come alberi,
affondiamo le radici in questa terra in apnea
ma non impariamo dalla loro saggezza.
Immobili non riusciamo a reagire.
Plasmando l’esterno del nostro superfluo.

Qualcuno al confine, sta risorgendo a fatica dalle ceneri
ascoltando il richiamo dell’universo.

Lo spirito è vivo e può tornare a splendere nel presente,
siamo anime lontane influenzate dallo sbaglio continuo di una realtà incosciente.

Ci si può riprendere anche nel buio più profondo,
dove la paura ti mostra cosa sei
e….
anche se può far male,
l’unica salvezza, sarà la consapevolezza dell’immagine riflessa,
di ciò che ancora non siamo stati.

💜