La dolcezza nel cuore

Vorrei ritrovare la dolcezza nel cuore

la flebile fiammella che scalda la stanza e profuma l’aria di lavanda,

il lieve dolore sbiadito nel tempo che lascia posto all’amore

la leggerezza dell’infanzia che mai ho vissuto.

Vorrei solo riposare in un prato fiorito.

Vorrei una pozione per dimenticare il mare scuro dei ricordi

vorrei dar spazio alla pace che anelo da ogni vita passata.

Non esiste più il fresco sorriso se non nelle fotografie congelate negli anni.

Vorrei liberare la mia anima sofferente dalla malinconica esistenza,

per lasciare solo il posto alla dolce melodia della dolcezza nel cuore.

Giornata Mondiale della Natura Selvatica🍃🐾💚🦌🦝🐻🍂🌵🌲❤

Il cuore può essere coltivato.

Così come viene potata una pianta selvatica, possiamo recidere i rami secchi della nostra vita, assorbire acqua pulita e ridare vita al terreno.

Possiamo farlo battere in un territorio arido intriso di aria grigia e stantia oppure possiamo scegliere di donare al nostro cuore un intenso colore rosso, farlo battere a tempo di musica, riempiendolo di ossigeno puro e rinnovato.

Tutto dipende da come coltiviamo il nostro terreno interiore.

Il cuore può essere coltivato, ma sta a noi capire se vogliamo trasformarlo in una bellissima pianta con fiori meravigliosi

o vogliamo lasciarlo ramificare in una pianta carnivora con fitte spine taglienti.